Formula 1 & Monza Immagini di una corsa/A race in pictures di Enrico Mapelli - Giorgio Nada Editore

Ingrandisci immagine
Formula 1 & Monza Immagini di una corsa/A race in pictures di Enrico Mapelli - Giorgio Nada Editore

Prezzo: € 60,00

 Q.tà

Formato: 28x30 cm - Pagine: 364 - Foto: oltre 900 in b/n e a colori - Cartonato con sovraccoperta - Testo: italiano/inglese

Un’opera unica che racconta due realtà – l’Autodromo di Monza e la Formula 1 – da sempre indissolubilmente legate sotto un solo e prestigioso nome: il Gran Premio d’Italia. Dal lontano 1948, quando il Campionato del Mondo doveva ancora nascere, Monza accoglie sul tracciato che si snoda all’interno del Parco Reale le monoposto della “massima Formula”. Questa lunga e affascinante storia, fatta di piloti, di gare, di gioie e di drammi, è materia del ricco volume che racconta, anche attraverso rare quanto spettacolari immagini, le vicende prettamente agonistiche così come i molteplici aspetti che da sempre caratterizzano il Gran Premio d’Italia. Così, se ad essere protagoniste della prima parte del volume sono le oltre sessanta edizioni della corsa, nella seconda, il racconto si sviluppa in una serie di ritratti di quei piloti che, più di altri, hanno legato il proprio nome alla storia dell’Autodromo, e di quei team che sull’asfalto monzese hanno scritto indimenticabili pagine di sport. A fare da corollario sono poi altri focus sulla smisurata passione del pubblico monzese, da sempre autentico asse portante nella storia di questa gara, sull’evoluzione della pista, sull’Autodromo che diviene set cinematografico, sede privilegiata per le lunghe sedute di test, o impareggiabile passerella mondana per i tanti Vip che, da sempre, popolano paddock e box. A ripercorrere la storia del solo e autentico “Tempio della Velocità” è Enrico Mapelli, giornalista monzese, profondo conoscitore della storia dell’Autodromo di ieri e di oggi, il cui racconto si avvale di circa 900 immagini a colori e in bianco e nero, per lo più inedite, per la maggior parte provenienti dagli archivi della Casa Editrice (nello specifico dai fondi dei fotografi Erminio Ferranti, Danilo Recalcati e Franco Villani) o da altri professionisti dell’obiettivo che gravitano attorno ad essa. Il volume è stato reso possibile anche attraverso la fattiva collaborazione con l’Automobile Club di Milano che la Casa Editrice intende ringraziare